eduardo briganty “microgramas”

[el muelle records]

E Briganty Microgramas PORTADA texto

Scene da un paesaggio desolato privo di qualsiasi traccia di umano calore. L’abbandono dello pseudonimo MINIATURa segna un deciso e perentorio cambio di rotta nel tragitto artistico di Eduardo Briganty, artista messosi in luce attraverso la pubblicazione di due apprezzati dischi pop-rock dalla marcata vena sognante. Questo debutto firmato a proprio nome sancisce difatti un netto spostamento verso una dimensione sonora altra, spogliata da ogni apparato acustico e privata di ogni traccia vocale.

“Microgramas” è una densa sequenza di atmosferiche coltri sintetiche plasmate da sature modulazioni in espansione attraverso un algido ambiente carico di drammatica tensione. Un’aura dispotica permea le dilatate proiezioni costruite dal musicista spagnolo, istanza maggiormente intensa quando la materia utilizzata è un ruvido intreccio di alte frequenze (“De Vuelta al Vacío”, “Cartografías”, “Un Drama Có[s]mico”) e che solo occasionalmente in parte si dissolve per cedere il passo a cupe visioni di nebbiose persistenze intrise di inquieto mistero (“La Vida de las Estatuas”, “Nebulosa”) capaci di divenire esplicito omaggio ai riferimenti cinematografici che le ispirano (“La Zona”).

Un’immersione profonda in un territorio suggestivo, che soffre a tratti di un’eccessiva aderenza a modelli consolidati, ma definisce un buon punto di partenza dal quale sviluppare una personale traiettoria risonante.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...