remo de vico “omicron nocturne”

a1316213112_10.jpg

Un’immersiva incursione in articolati ambienti sensoriali plasmati per dare vita ad un obliquo universo fatto di mondi plausibili e eppure impossibili. Un costante senso di straniamento di escheriana memoria accompagna il convulso fluire delle allucinate visioni disegnate da Remo De Vico, eclettico artista calabrese incline alla creazione di cinematiche narrazioni dall’impronta fervidamente immaginifica.

Un’estesa esplorazione di un lessico sintetico perennemente incline all’inatteso e al non convenzionale definisce una multiforme spirale sonora che vede ribollenti frequenze e distorte modulazioni  combinarsi a riverberanti stille rumorose generando caleidoscopici tracciati definiti da cadenze irregolari e camaleontiche stratificazioni che a tratti dischiudono improvvise aperture armoniche.

Seguendo un fil rouge costruito su un imperante nonsense  si passa dall’ansiogeno reiterarsi dell’iniziale “Nuovo Mondo” alla scanzonata leggerezza della ludica “Faccio Finta di Essere Allegro”, dall’oscura elettricità rétro di “Brontosaurus” alla ariosa luminosità di “Fontane di Roma”, fino a giungere a “Ritorno al Nuovo Mondo”, che con la sua dissonante melodia chiude una circolare peregrinazione attraverso un pirotecnico paese delle meraviglie.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...