library tapes “escapism”

a2397521913_10

È un dialogo elegiaco dai toni romanticamente malinconici quello che permea “Escapism”, il disco che sancisce il ritorno dopo quattro anni di assenza del progetto musicale Library Tapes.

David Wenngren si avvale della preziosa collaborazione della violoncellista Julia Kent per questo suo nuovo lavoro totalmente incentrato sullo sviluppo di melodie acustiche dall’intenso afflato cameristico, prive dell’apporto della manipolazione elettronica che aveva contraddistinto i lavori precedenti. L’intreccio tra il pianismo essenziale dell’artista svedese e le trame del violoncello creano sonorità eteree e dolenti che solo a tratti virano verso atmosfere sognanti maggiormente luminose (“Running by the roads, running by the fields”, “Feathers”).

Contemplative e crepuscolari, le dieci brevi composizioni di “Escapism” dischiudono dall’iniziale “Introduction I” fino alla conclusiva “Achieving closure” un universo poetico avvolgente che ha nel suo carattere emozionale il punto di maggiore forza .

Un disco consigliato a chi ama perdersi con l’immaginazione.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...